Maggio, 2019

09Mag20:30Caleidoscope Consonanze Armoniche20:30 Villa Vecelli CavrianiTipologia evento:live

Dettagli evento

CALEIDOSCOPE
GIOVEDÌ 9 MAGGIO 2019, ORE 20.30
SIMONE SALA, pianoforte

Una serata all’insegna delle sorprese per scoprire il pianoforte con un artista che ha fatto dell’unione di differenti stili il punto cardine del suo percorso.

Programma
Il programma, estremamente vario ed entusiasmante, sarà proposto à la carte e compirà un percorso poliedrico alla scoperta degli 88 tasti toccando i principali generi e stili musicali.
Simone Sala è un pianista e compositore che ha fatto della poliedricità e dell’eclettismo l’epicentro del suo messaggio artistico, declinato di volta in volta attraverso stili e generi fra di loro anche molto differenti che riescono a convivere in quanto singole parti di un unico corpo e di un unico messaggio artistico. Uno spazio sonoro che si propone di arrivare, se non all’eliminazione, quanto meno alla riduzione delle barriere e delle classificazioni di genere in una sorta di cross – over generale, tanto più dilatato nei tempi quanto più ricco di contenuti oltre che più attinente ad un mondo contemporaneo che evolve a grande velocità e che tende sempre più a globalizzare e a globalizzarsi. Da qui la ricerca di Sala, ormai impegnato da un decennio nello studio e nell’approfondimento degli altri linguaggi moderni con particolare attenzione a tutto ciò che è di matrice jazzistica ed in particolare il Latin Jazz, pur senza mai rinunciare alle sue radici piantate nella “Classica”. Questo lungo ed interessantissimo lavoro ha dato a Sala la possibilità di conoscere e confezionare un repertorio incredibilmente vasto ed eterogeneo che, di volta in volta, gli permette di comporre dei percorsi musicali che rappresentano un originale compromesso tra l’“ispirazione” del momento ed una serie di parametri come il tipo di manifestazione, la locazione geografica, l’età, la provenienza e la tipologia di persone che formano il pubblico, e così via… Ed è con queste premesse, unite ad una straordinaria capacità comunicazione e di connessione con il pubblico, oltre ad una tecnica pianistica robusta e forbita, che l’artista si “sintonizza” in pochissimo tempo con il pubblico regalando ogni volta alle platee di tutta Italia e del mondo una tipologia di spettacolo che è anche un’idea alternativa di quello che è oggi il “Recital pianistico”, le cui prassi ed usanze abbracciano ormai 3 secoli di storia e di evoluzione dell’Uomo, oltre che della Musica stessa, proponendo percorsi estremamente eterogenei che spaziano dalla musica classica al latin jazz senza disdegnare il mondo della musica da film e quello della canzone d’autore, il tutto sempre rielaborato in chiave totalmente personale.

BIOGRAFIA
Simone Sala nasce in Molise e inizia giovanissimo lo studio della musica e del pianoforte. A 10 anni entra al Conservatorio L.Perosi di Campobasso dove ottiene il diploma con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore.
Successivamente continua gli studi a Napoli sotto la guida della grande pianista e didatta partenopea Annamaria Pennella, con cui rimane fino al 2005, anno in cui incontra Joaquin Achucarro durante i prestigiosi Corsi estivi dell’Accademia Chigiana di Siena, occasione in cui gli viene assegnata una delle borse di studio destinate agli allievi più meritevoli. L’anno successivo vince una borsa di studio integrale (la più alta in palio tra tutte quelle di quell’anno) presso la Southern Methodist University di Dallas dove si trasferisce per continuare a studiare con Jaquin Achucarro, conseguendo, dopo 3 anni, il titolo di laurea “Artist Certificate” in Piano Performance.
Nell’arco di 15 anni è risultato vincitore di più di 30 di Premi nelle competizioni pianistiche di tutto il mondo, nonché della Medaglia al merito della Regione Molise e di quella Onorifica della Presidenza della Repubblica Italiana, riservate ai giovani ritenuti meritevoli per le loro attività in ambito artistico-culturale, e quindi anche musicale.
Oltre ad insegnare musica da quando aveva 15 anni, Simone Sala svolge un’intensissima attività volta al concertismo ed alla produzione di eventi musicali nel cui ambito ha collezionato una serie sterminata di apparizioni e più in generale di performance pianistiche (circa 1000 quelle documentate) oltre che in tutta Italia (Roma, Milano, Napoli, Salerno, Amalfi, Ischia, Sanremo, Reggio Calabria, Catania, Siracusa, Campobasso, l’Aquila, Teramo, Sulmona, Latina, Benevento, Firenze, Bologna, Cesena, Grosseto, Lucca, Siena, Genova, Alessandria, Torino, Trieste, Ancona…solo per citare alcuni dei maggiori centri) anche all’estero, in particolare in Spagna, Inghilterra, Polonia, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Sud America,Thailandia, Cambogia etc… da solista, con gruppi da Camera, da solista con Orchestra o con il suo Trio Latin Jazz. Tra i prestigiosi complessi orchestrali con cui si è esibito figurano la National Ukraine State Orchestra, Sophia Symphony Orchestra, Molise Regional Orchestra, Campobasso Conservatory Symphony Orchestra, Meadows Symphony Orchestra, Donetsk Symphony Orchestra, Grosseto Symphony Orchestra, Benedetto Marcello Orchestra, Italian Filarmonic Orchestra, Fondi Symphony Orchestra, Kiev Symphony Orchestra, Garland Symphony Orchestra, Arlington Symphony Orchestra, Las Colinas Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo…solo per menzionare le principali.
Simone Sala è inoltre molto attivo anche dal punto di vista discografico, la sua prima esperienza in studio risale al biennio 2007/2008 dove registra “Di corsa”come Pianista e Tastierista ufficiale del Quintet for the end of time, ensemble rock-progressive di ispirazione “zappiana” con cui si esibirà in USA ed Europa in una serie di concerti e tour durante quasi tutti e 3 gli anni di residenza in USA (2006/2009)
La sua seconda apparizione discografica arriva nel 2010 con l’Album “De la buena onda” dove appare a fianco ad alcune vere e proprie “Star della Musica mondiale” come Marcus Miller, Alex Acuna, Cliff Almond, Alain Perez, Mango, G.Baglioni e molti altri.
Nel 2011 esce “Duende” il suo primo album da leader dove appare non solo come pianista ma anche come arrangiatore e compositore. Il disco registra un’attenzione davvero notevole ed una tiratura che è quasi un “record” per un pianista emergente ed un auto-produzione. Il CD viene ristampato 5 volte in 6 anni.
A marzo 2014 esce il suo secondo Album da band leader, “Notes”, presentato insieme a Gino Paoli e Danilo Rea in una memorabile serata presso l’Auditorium di Isernia.
Tutti gli Album di Simone Sala sono disponibili su Amazon, Itunes, Spotify e su tutti i network musicali principali.
Simone Sala è spesso invitato all’interno dei palinsesti radiofonici e televisivi come ospite, sia in occasione delle presentazioni dei suoi progetti artistici che come opinionista in merito alle tematiche culturali. E’ stato infatti ospite di network nazionali ed internazionali come RAI 3, RAI 2, RAI Storia, RAI International, SKY TV, Rai Radio 1, Rai Radio 2, Rai Radio 3,Isoradio, Radio MPA, Rai News 24, Radio Kaos,Radio Capital, Radio Jazz 101, WRR Classical 101, oltre che di decine di altre Radio e Tv a carattere locale.
Al di là della sua attività di pianista, Simone Sala è stato fin da giovanissimo ideatore e promotore di manifestazioni, progetti, fino a veri e propri Festival musicali. Tra tutte le operazioni realizzate nel decennio 2007/2017 spiccano: la Direzione Artistica dell’International Music Academy Mario Santoro, ’“International Piano Summer Campus” (2008). È Direttore Artistico del World Music Project Molise dal 2008 al 2014; un Festival Internazionale a carattere itinerante con una serie di grandi concerti ad opera di artisti del calibro di Vinicio Capossela, Richard Galliano, Tullio de Piscopo, Al di Meola e molti altri. Dal 2015, Simone Sala ha raccolto l’invito a dirigere Jazz in Campo Jazz in Galdo, una delle manifestazioni molisane più prestigiose ed accreditate del centro-sud Italia in ambito Jazzistico.
Che sia in veste di pianista e/o in quella Direttore Artistico, negli ultimi 10 anni, Sala ha collaborato, in alcuni casi anche più volte, con moltissimi artisti, alcuni dei quali di grande spessore. Tra di essi spiccano Billy Cobham, Al di Meola, Stefano Bollani, Fabio Concato, Tony Esposito, Flavio Boltro, Tullio de Piscopo, Michel Camilo, Vinicio Capossela, Mario Biondi, Michele Placido, Roberto Gatto e Peter Erskine, solo per citare alcuni dei nomi principali.

INFO EVENTO
Ingresso euro 5, gratuito per under14
Villa Vecelli Cavriani: via Caterina Bon Brenzoni, 3 Mozzecane (VR)
Per informazioni info@fondazionediscanto.it – Tel. 045 8538071
Ampio parcheggio pubblico gratuito

Orario

(Giovedì) 20:30

Luogo

Villa Vecelli Cavriani

via Caterina Bon Brenzoni, 3 - Mozzecane (VR)

Organizzatore

Fondazione Discantoinfo@fondazionediscanto.it 39 379 161 3613

Salmon Magazine

X