Novembre, 2022

24Nov(Nov 24)9:0026(Nov 26)19:00la stampa in mostra alla biblioteca civica9:00 - 19:00 (26) Biblioteca Civica di VeronaTipologia evento:Mostra

Dettagli evento

In occasione del centenario della nascita di Franco Riva e del decennale della morte di Alessandro Zanella, la Biblioteca Civica ha allestito nella protomoteca una mostra bibliografica con alcuni dei libri prodotti dai due stampatori, rappresentanti della tradizione tipografica di Verona.

FRANCO RIVA (Verona 23 ottobre 1922 – Verona 6 settembre 1981) è stato un editore e stampatore attivo a Verona. Riva accostò al suo mestiere di direttore presso la Biblioteca Civica di Verona quello di filologo, poeta, giornalista, critico ed editore. Le Editiones Dominicae, la cui stampa è realizzata con torchio a mano, rappresentano una collezione di libri di pregio che resero Riva uno dei più importanti editori d’Italia in questo particolare settore, sulla scia del suo predecessore Giovanni Mardersteig di cui fu allievo e amico. Le Editiones Dominicae, nate dal desiderio di fondere poesia e pittura in un libro prezioso, si rifanno agli splendori del libro nel Rinascimento per la cura della veste tipografica dalla scelta dei caratteri, della legatura, a quella dei frontespizi e dei colophon.

ALESSANDRO ZANELLA (Vicenza, 16 aprile 1955 – Creta, 13 luglio 2012) cresce a Verona, città in cui Giovanni Mardesteig, il principe degli stampatori secondo la definizione di Gabriele D’Annunzio, aveva trasferito nel 1927 l’Officina Bodoni, fondata cinque anni prima a Montagnola di Lugano (Svizzera), che nel 1948 diviene la Stamperia Valdonega. L’elegante ricercatezza dei volumi stampati da Mardesteig sicuramente stimolarono tante private press, tra cui le Editiones Dominicae di Franco Riva, l’Officina Chimerea di Gino Castiglioni e Alessandro Corubolo, lo Studio Gibralfaro di Anna Ziliotto e la stamperia di Renzo Sommaruga, che Giovanni Guareschi ribattezzò “stampittore”.
Nel 1976 Zanella conosce il californiano Richard Gabriel Rummonds e la sua Plain Wrapper Press che pubblica a Verona dal 1971 al 1982. Zanella diviene allievo di Rummonds, lo segue alla University of Alabama dove Rummonds tiene dei corsi di stampa, storia del libro e biblioteconomia. In seguito diventano soci. Con lui, nel 1979, stampa la sua prima opera Will and testament. A fragment of biography, un racconto di Anthony Burgess illustrato dalle serigrafie di Joe Tilson. Nel 1982, quando Rummonds decide di tornare in America e la società viene sciolta, Alessandro Zanella sceglie per sé il torchio Stanhope e apre la sua stamperia Ampersand da cui usciranno innumerevoli tesori di arte tipografica.
Ampersand, la marca tipografica scelta da Zanella, compare per la prima volta nel 1990 sul frontespizio di Persefone, un lungo poema in neo greco di Ghiannis Ritsos, con la traduzione italiana a fronte di Nicola Crocetti.

Orario

24 (Giovedì) 9:00 - 26 (Sabato) 19:00

Luogo

Biblioteca Civica di Verona

Via Cappello 43

Salmon Magazine

X